Produzioni

La più prestigiosa di tutte è sicuramente una produzione dedicata a Dino Buzzati, “La Boutique del mistero”, invitata a Feltre, città natale dello scrittore, dall’Associazione nazionale che porta il suo nome.
In occasione di Asti Teatro 19, per la rassegna “Aspettando il festival”, sono state realizzate due letture drammatizzate, “Navi in bottiglia” su testi di Gabriele Romagnoli e “Serial Night”, un collage di brani sui serial killers, scelti e adattati da Alessio Bertoli che hanno poi dato l’ispirazione per la produzione più impegnativa e ‘trasgressiva’ di Artec s.r.l. nel 1997/98: ‘Monstrum’.

E' proprio la stagione teatrale 1997/98 che ha, infatti, segnato il debutto importante di tre produzioni gravose ma anche estremamente soddisfacenti sia per risultati sia per riconoscimenti:
‘Venerdì 7 (ma immaginate sia Venerdì 13)’, atto unico in cui l’autore, Alessio Bertoli, prendendo spunto da un famoso film horror degli anni ottanta, “Venerdi 13”, nel quale un folle, dal viso coperto da una maschera da hockey, sterminava i ragazzi ospiti di un camping estivo, crea uno stimolante gioco interattivo tra attori e lo stesso pubblico in sala.
‘Trappola per un uomo solo’ di Robert Thomas è invece un ‘giallo’ dallo stile più classico e tradizionale, che si avvale della sapiente traduzione di Roberto Cortese e dell’ambiente scenografico magicamente ricreato dalla fantasia e dalla perizia artistica del maestro Eugenio Guglielminetti.
Lo spettacolo, davvero sensazionale, ha uno dei finali a sorpresa più belli del teatro giallo
contemporaneo: il mistero viene infatti svelato soltanto negli ultimi istanti, costringendo il pubblico a rimanere senza fiato sino all’ultima battuta. Il successo è sempre stato grande, sia nelle date in Piemonte, sia al Teatro Dehon di Bologna (dove è stato rappresentato per tre sere consecutive) e sia nell’ambito delle manifestazioni estive del Comune di Courmayeur (1998).

Il fiore all’occhiello delle produzioni Artec s.r.l. è però ‘Monstrum’, atto unico di Alessio Bertoli, che tratta il fenomeno dei serial-killer. Sul palcoscenico, questo moderno predatore si muove con le sue vittime e i suoi deliri, accompagnato dalla musica, eseguita dal vivo, del gruppo dei ‘Cattivo Esempio’ (ora ‘Modho’). La regia dello spettacolo è di Renzo Sicco, rappresentante della storica ‘Assemblea Teatro’.
Le prime due pièce hanno debuttato, rispettivamente in novembre e in gennaio presso il teatro comunale di Moncalvo (AT) all’interno della rassegna di teatro giallo ‘Paura a teatro 1’, organizzata da Artec s.r.l. e dall’Associazione Arte & Tecnica con il contributo del Comune di Moncalvo (1.500 spettatori, con una media di 200 persone a sera in un teatro che ne contiene 350), mentre lo spettacolo ‘Monstrum’ ha ‘osato’ sfidare (uscendone vincitore) il severo pubblico degli abbonati nella stagione invernale ‘Divertirsi a teatro 2’ come spettacolo conclusivo in aprile, per essere poi rappresentato, tra gli altri, nell’ambito del Festival teatrale di Fenestrelle, nelle manifestazioni estive di Courmayeur (1998) e al Teatro Dehon di Bologna (1999)
Febbraio 1999 ha visto anche il debutto, presso la discoteca “Borgo del tempo perso” di Milano, di una produzione un po' particolare, uno spettacolo a cavallo tra teatro, cabaret, commedia dell’arte e improvvisazione, intitolato 'Invito a cena con…'. Si tratta di un ‘diverso’ genere di spettacolo, un prodotto che va ad inserirsi in una vera e propria nicchia specialistica all’interno del già ampio e multiforme mondo dello spettacolo, in cui il pubblico si trova, “suo malgrado”, a vivere in prima persona le situazioni create dagli attori, mescolati tra il pubblico stesso.

Questo tipo di serate ha avuto un grande successo, e le repliche sono state diverse, in numerosi locali cittadini e della regione, non ultima quella intitolata ‘Cuori di tenebra’, una rassegna noir che intende, sposando felicemente cucina e letteratura, far “assaporare” il gusto horror e fantastico della letteratura stessa, del cinema e dei fumetti passando per autori come Poe, Lovecraft, Buzzati, Barker, King, Harris, Carroll, Asimov .
Nell’aprile 2000 è nata la prima produzione dedicata al vino “Spiriti di…Vini” recital condotto dall’attore Mario Nosengo con la collaborazione musicale della banda di Agliano.
A marzo 2001 si è svolta la rassegna gialla ‘Sipario Nero’ che ha visto il debutto di tre nuove produzioni Artec: «Disgusti», «Cittadini X» e «Delitti quesi perfetti».
Il 2002 ha visto il debutto dello spettacolo di stampo classico “ La Goldoniana”, spettacolo che conteneva vari brani del repertorio teatrale goldoniano uniti dal denominatore comune di far conoscere con leggerezza e divertimento l’inesauribile genio del grande autore teatrale e dello spettacolo “Vineide”, produzione dedicata al vino che ha annoverato nel cast nomi del calibro di Mario Brusa e Mario Zucca.
Il 2003 e il 2004 hanno tenuto a battesimo la coproduzione in collaborazione con la compagnia delle coincidenze della commedia musicale “Si muore una volta sola” che ha debuttato presso il festival di Asti Teatro 2003 girando in turnè per il nord Italia con grande successo di pubblico e il piccolo recital dedicato alla Francia “Douce France”.

tel. 0141/31383 fax 0141/437714 e-mail: info@arte-e-tecnica.it
Asti - Via M. d’Azeglio n.42 - CAP 14100